Usuario
Contraseña USUARIO NUEVO
Usuario :    Comunicado de TFA 05-09-09 . . .
 
 
 

Comunicado de la TFA italiana: Pierre Tercier, nominado como nuevo presidente del Tribunal arbitral, en remplazo del Dr. Briner.

 

Tango bond: Pierre Tercier nominato nuovo Presidente del collegio arbitrale

 

Ricorso ICSID prosegue senza indugi. Stock: “soddisfatto per la rapida nomina di un esperto arbitro internazionale”.

 

Il 2 settembre 2009, l’International Centre for the Settlement of Investment Disputes (ICSID) ha comunicato che lo svizzero Prof. Pierre Tercier è stato nominato presidente del collegio arbitrale per il ricorso promosso da circa 180.000 obbligazionisti italiani contro l'Argentina, in sostituzione del dr. Robert Briner, dimessosi il 28 luglio scorso per seri motivi di salute.

 

Tercier, professore emerito e già preside dell’Università di Friburgo, è stato chairman dell’International Court of Arbitration dell’ICC di Parigi e suo attuale presidente onorario. Presiede inoltre diversi arbitrati presso l’ICSID e presso la menzionata Court of Arbitration.

 

La procedura per la sostituzione del presidente del collegio arbitrale si è rapidamente conclusa ed ha causato solo una breve interruzione nel procedimento.

 

Nicola Stock - Presidente della Task Force Argentina (TFA) - esprime “soddisfazione per la nomina dopo solo un mese del Prof. Tercier, esperto arbitro internazionale, per condurre questo importante ricorso” e ricorda che “la procedura riparte oggi dal punto in cui si è interrotta per le dimissioni del dr. Briner”.

 

La TFA comunicherà, non appena sarà fissata dal rinnovato collegio arbitrale, la data della prevista udienza finale sulla giurisdizione.

Si ricorda che gli obbligazionisti italiani partecipanti all’arbitrato ICSID possono ottenere informazioni sul ricorso inoltrando una richiesta ad info@tfargentina.it, ovvero visitando il sito web www.tfargentina.it.

 

Ogni obbligazionista che revoca il mandato e rinuncia a partecipare alle azioni avviate contro l’Argentina mette a rischio la tutela dei propri diritti nei confronti dello Stato sudamericano.

Roma, 3 settembre 2009

 
CONTACTENOS

 
Busqueda